Contenzioso esattoriale e tributario: ricorso contro cartella esattoriale

Negli ultimi anni si sono moltiplicati i ricorsi contro le cartelle esattoriali di Equitalia e, più in generale, i contenziosi di natura esattoriale e tributaria.

Le ragioni alla base sono molteplici: normative complesse, tempistiche lente, confusione nell’attuazione delle normative (anche dovuta ai numerosi interventi degli ultimi anni); a questo spesso si aggiunge un atteggiamento di chiusura nei confronti dei cittadini da parte dell’Agenzia delle Entrate, di Equitalia e degli altri agenti della riscossione.

In un simile contesto, è fondamentale avere al proprio fianco un avvocato difensore con esperienza, in grado di districarsi nei meandri della burocrazia e delle normative che regolano l’ambito tributario. Solo così è possibile approntare una difesa efficace, in grado di tutelare i contribuenti da richieste ingiustificate o maggiorazioni illegittime.

I vantaggi di una consulenza legale in ambito tributario

Un’impostazione corretta del ricorso, sin dall’inizio

Per un’esito positivo del ricorso, è fondamentale poter contare su un’impostazione lineare e corretta sin dall’inizio del percorso giudiziario, che non possa dare adito ad appigli o a tecnicismi burocratici che possono tradursi in vizi di forma o ritardi.

Competenza legale ed esperienza diretta

Il contenzioso esattoriale implica una conoscenza approfondita della materia, ma è fondamentale anche un’esperienza diretta maturata su casi reali, in modo da anticipare eventuali problematiche in modo puntuale e concreto.

Professionalità e trasparenza

Basandosi su un’analisi precisa della vostra posizione e delle richieste delle controparte pubblica, un avvocato difensore vi darà un quadro completo della situazione, illustrandovi realisticamente tempistiche e possibilità di risarcimento.

Assistenza legale nel contenzioso tributario: i casi più diffusi

Impugnazione di cartella esattoriale

In caso si renda necessario impugnare una cartella esattoriale di Equitalia o dell’Agenzia delle Entrate, è necessario innanzitutto fare attenzione alle modalità di notifica, in quanto una notifica non idonea può già costituire un vizio di forma contro cui appellarsi. Per fare un esempio è fondamentale conservare la busta con la quale viene recapitata la cartella esattoriale, poiché consente di dimostrare di essere ancora nei termini per proporre il ricorso.

I termini del ricorso cambiano a seconda dei singoli casi: se si tratta di tributi non riscossi (es. Imposta sui redditi, canone RAI, tributi locali etc.) Il termine per impugnare una cartella esattoriale dipende dal tipo di tributo, generalmente trenta giorni per violazioni al codice della strada; quaranta giorni per contributi INPS-INAIL; sessanta giorni per tributi veri e propri.

Nell’ambito del ricorso contro Equitalia, l’impugnazione deve essere proposta esclusivamente davanti al giudice e, salvo rari casi, l’impugnazione deve essere proposta in tribunale, davanti a un giudice, ed è pertanto necessaria l’assistenza di un avvocato.

Ricorso per multa

In caso ci venga notificata una multa che riteniamo illegittima, dobbiamo innanzitutto considerare che esistano effettivamente valide ragioni per contestarla: nel caso di infrazioni al codice stradale, ad esempio, questo si verifica quando il verbale risulta illeggibile o incompleto, viene notificata più di una volta, il verbale è stato spedito oltre il termine previsto (90 giorni), l’autovelox non era segnalato correttamente etc.

In caso sussistano le ragioni per procedere, in caso di violazioni al codice della strada abbiamo trenta giorni utili per impugnarla. Il ricorso non va presentato in tribunale ma direttamente al prefetto, che a sua volta dovrà pronunciarsi entro un limite di 210 giorni (7 mesi circa). Trascorso questo periodo, se dal prefetto non arriva nessuna risposta, il ricorso si considera accolto e la multa annullata. In alternativa, è possibile rivolgersi al Giudice di Pace presso l’ufficio territoriale competente in cui è avvenuta l’infrazione. Il termine per il ricorso è comunque di 30 giorni.

Contestare una multa non richiedere obbligatoriamente l’assistenza di un avvocato. Tuttavia, la presenza di un difensore esperto al vostro fianco può fare la differenza: presentare il ricorso in modo corretto e tenendo conto di tutte le conseguenze legali vi darà maggiori possibilità di vederlo accolto.

Le nostre aree di specializzazione

Contenzioso esattoriale e tributario
Impugnazione della cartella esattoriale, ricorsi Equitalia, ricorsi per multa; opposizione a sanzione amministrativa.
Risarcimento Danni
 
Risarcimento danni per incidente stradale, risarcimento danni per sinistro, e materiali.
Equa Riparazione
 
Equa riparazione per l’eccessiva durata dei processi; risarcimento Legge Pinto.
Responsabilità civile
 
Responsabilità civile tra privati; danni contro terzi; ricorso terzi.
Diritto del Lavoro
 
Ricorso per impugnare il licenziamento; ricorso differenze retributive; nullità del contratto a termine.
Previdenza Sociale
 
Ricorso contributi INPS; ricorso contributi INAIL; ricorsi avverso i provvedimenti INPS.

I NOSTRI UFFICI

ROMA
Via Pompeo Magno 9400192 Roma+39.06.326.51.743
POMEZIA
Via Pontina Vecchia 600040 Pomezia (RM)+39.06.910.06.06
Compila il form e contattaci per una consulenza

Dichiaro di aver letto la Privacy Policy del Sito Web e presto il mio consenso al trattamento dei miei dati personali ivi descritto.

Morbinati & Longo WhatsApp Chat
Invia messaggio via WhatsApp